YOUTUBE 2



Un carissimo saluto a ciascuno di voi.

Anche oggi tre testi che possono essere di aiuto a “stare sempre sul pezzo” anche in questo momento non facile della Storia che stiamo vivendo:

  1. Bellissima riflessione valida per ciascuno di noi adulti in questo tempo complesso e insieme incerto: L’invisibile
  2. Circa la questione legata alla giovane pachistana, propongo di nuovo una riflessione di Manconi. Mi pare che sia un problema che ci riguarda tutti in quanto nelle nostre città e realtà abbiamo tutti a che fare con la realtà islamica e quindi abbiamo bisogno tutti di essere aiutati a cogliere come camminare per evitare certamente confusione, ma anche un inutile nonché dannoso conflitto: Saman e i due islam
  3. Nei giorni scorsi, l’Istituto nazionale di statistica ha reso noti i dati relativi al 2020. Vista la situazione Covid c’era d’aspettarselo…ma forse non in modo così drammatico: Istat: nel 2020 cresce la povertà assoluta

Per la serie Pubblicità & Progresso ricordo l’evento cittadino di domenica: Giornata Mondiale del Rifugiato

E da ultimo ecco qualche simpatica carineria per non perdere i l sorriso:

  1. Dopo le vaccinazioni, sono ormai in arrivo i Nuovi documenti europei
  2. I vaccini hanno evidenziato che molti sono Narcisi di natura
  3. Consapevoli del grande dolore che provoca la violenza su di sé, i maschi sono ormai Pacifisti convinti
  4. Contro ogni rischio di confusione tra persone, Precisare è importante

Ricordo che se volete seguire alcuni momenti della Comunità, potete iscrivervi al canale youtube Parrocchia san Giuseppe Cinisello B

o stare aggiornati visitando il sito: www.parrocchiasangiuseppecinisello.it

A tutti voi un caro saluto e un …arrivederci al prossimo sabato!!

donCi

0
0
0
s2sdefault


Un carissimo saluto a ciascuno di voi, cari amici e amiche del sabato mattina!

Ormai è nota a tutti la notizia del mio prossimo trasferimento in Brianza, per la precisione a Renate e Veduggio con Colzano. Grazie ai tantissimi che in settimana, di persona o attraverso mail o messaggi whatapp, mi hanno espresso il loro affetto, la stima e l’amicizia e, non pochi, anche il loro rammarico.

Avremo modo comunque di vederci e incontrarci per i prossimi 100 giorni!

Anche oggi tre semplici articoli che aiutino a tenere viva la volontà di far funzionare la materia grigia che ci è stata data in dono:

  1. Lettera di risposta all’arcivescovo di Monaco di Baviera Reinhard Marx che – entrato in profonda crisi per la situazione abusi nella Chiesa tedesca - aveva dato le dimissioni. Dal momento che era stata reso pubblico il testo della lettera di dimissioni, in modo altrettanto pubblico è stata fatta conoscere la risposta di Francesco. La propongo in questa rubrica anzitutto perché la ritengo una grandiosa lezione di metodo, oltre che esempio di coraggio nell’affrontare un problema grave. È un luminoso esempio di lucidità nel governo ed evidenzia lo stile di procedere in un discernimento da parte di papa Francesco: Caro fratello
  2. La notizia della ragazza pachistana uccisa dai famigliari perché non consenziente a un matrimonio combinato, ha scosso molti in queste settimane. Non meno differente è la tragedia cui purtroppo assistiamo con troppa frequenza dei femminicidi. Serve un salto culturale notevole e continuo, che passa dal rispetto per la persona e la libertà dell’altro, mai da considerare come personale “proprietà” di qualcuno. Di seguito una bella riflessione di Dall’Olio: Saman
  3. Sempre a riguardo della giovane Saman, ecco una riflessione sulla realtà del mondo islamico fatta da un islamico. Riflessione anch’essa coraggiosa e lucida: Quelle ambiguità del mondo islamico

0
0
0
s2sdefault


Un carissimo saluto a ciascuno di voi.

Con il 1° di settembre non sarò più parroco qui alla S. Giuseppe di Cinisello Balsamo ma andrò a vivere il ministero in Brianza.

Dopo l’incontro di venerdì sera con il Consiglio Pastorale a cui avevo anticipato la notizia, abbiamo dato l’annuncio alla Comunità nella celebrazione prefestiva di questa sera e lo farò anche nelle celebrazioni di domani. Visto che un articolo che vi metto e che metto sull’informatore parrocchiale di oggi, riguarda proprio questo cambio, non volevo anticiparlo a questa mattina, ma solo ad annuncio pubblico fatto. Ecco pertanto due articoli per oggi:

  1. Dopo 11 anni di ministero a S. Giuseppe in Cinisello Balsamo, mi è stato chiesto un cambio di destinazione. Questo l’articolo che ho scritto per comunicare alla Comunità questa notizia: Big Ben ha detto stop!
  2. Nei giorni scorsi la stampa ha parlato della scomparsa di una ragazza pachistana, probabilmente uccisa dai famigliari per il suo rifiuto di sposarsi con un matrimonio combinato. Qui di seguito quanto l’Unione delle comunità islamiche italiane dicono al riguardo: L’Ucoii sui matrimoni forzati

0
0
0
s2sdefault


Un carissimo saluto a ciascuno di voi.

Siamo alla conclusione del mese di maggio e nella settimana prossima inizierà il nuovo mese, che ci ricorda che siamo già a metà anno!!

Anche oggi  tre articoli che aiutano a tenere vivo il gusto di capire meglio la realtà (almeno così spero!)

  1. Nella nostra Parrocchia alcune settimane fa, abbiamo raccolto le firme per chiedere al Governo Italiano di ratificare il Trattato ONU di proibizione delle armi nucleari. Abbiamo consegnato le nostre numerose firme insieme a quelle di migliaia di altri cittadini italiani. Ecco pertanto il documento firmato da tantissime Organizzazioni cristiane che lavorano in Italia per promuovere cultura e civiltà di pace. Appello Presidenti Associazioni Cattoliche
  2. Settimana prossima, martedì 2 giugno, noi italiani celebriamo i 75 anni della nascita della Repubblica. Ecco uno stralcio dell’intervista del Presidente della Repubblica a Famiglia Cristiana: I 75 anni della Repubblica
  3. La vicenda accaduta domenica scorsa tra Stresa e il Mottarone, si sta definendo con le specifiche dinamiche e responsabilità circa l’accaduto. Mentre si è in ansia per la sorte dell’unico superstite, salvo grazie al padre che lo ha protetto nella caduta, è utile allargare lo sguardo ai tanti altri bambini che nel più completo silenzio invece muoiono: Il respiro di Eitan

0
0
0
s2sdefault


Una buona giornata a tutti voi carissimi amici e amiche del sabato mattina!

Anche oggi quattro articoli che aiutano a tenere vivo il gusto di capire meglio la realtà (almeno così spero!)

  1. Una interessante intervista al giornalista Accattoli, vaticanista del Corsera per anni: Da Wojtyla a Bergoglio
  2. Famosi o meno, ricchi o nella normalità…alla fine è bello sapere che ciascuno di noi ha bisogno solo di molta misericordia perché debole e fragile come tutti! Era buono
  3. Abbiamo visto in questi giorni scene legate a migranti tra Marocco e Spagna con immagini provocatorie. A fronte di questo, anche politici e amministratori locali hanno messo in luce tutta la loro pochezza fatta di slogan propagandistici. A fronte di questo nulla, preferisco i dubbi e le domande di chi pensa e cerca strade umane al problema come scrive Maraini in questo articolo: Umanità che affonda
  4. E da ultimo, a partire dalla scomparsa del grande genio di Battiato scomparso in questi giorni, dopo aver visto immagini terrificanti circa  il dramma dell’immigrazione subsahariana e in occasione della solennità della Pentecoste che celebriamo domani, mi permetto di mettervi il pezzo che ho scritto per il foglio della mia Comunità:  Povera Patria!

0
0
0
s2sdefault


Una buona giornata a tutti voi carissimi amici e amiche del sabato mattina!

Anche oggi tre articoli che aiutano ad avere il polso della situazione circa alcune realtà e situazioni presenti sulla scena mondiale.

  1. Anzitutto vi propongo la lettura dell’intervento di Draghi fatto l’altro ieri. Dopo l’ubriacatura individualista dei decenni scorsi – di cui oggi percepiamo il disastro – si inizia a prendere coscienza che bisogna voltare pagina e cambiare se non si vuole sparire come popolo italiano: Stati generali della Natalità
  2. La follia dell’odio reciproco in Medioriente non è mai sopita e rischia anzi di peggiorare di nuovo. Ecco una passionale intervista a chi vive dall’interno questo dramma: Il parroco di Gaza teme…
  3. Da ultimo, un articolo che dà voce a chi subisce la repressione violenta dello zar Putin. È la voce di una giovane dissidente russa che mette il futuro suo, della sua generazione e del suo Paese prima di ogni altra cosa: Preferisco essere considerata folle

0
0
0
s2sdefault


Una buona giornata a tutti voi carissimi amici e amiche del sabato mattina!

Anche oggi quattro articoli che spero possano aiutare a tenere viva in noi quel neurone ancora funzionante

  1. Anzitutto ancora una riflessione su Nadia (uccisa in Perù e di cui lunedì sono stati celebrati i funerali a Schio), e sul Vescovo eletto in Sud Sudan padre Cristian: I martiri di traverso
  2. Un articolo molto carino su tre figure “anziane” oggi al comando nella realtà mondiale: Biden, Draghi e papa Francesco
  3. Una bellissima proposta, senza dubbio da realizzare: I care” di don Milani
  4. Da ultimo mi permetto di inviarvi l’articolo che ho scritto per la mia Comunità che in questo periodo celebra la propria Festa Patronale:La Bella addormentata nel Borgo, la Bestia grama e il Cavaliere gentiluomo

0
0
0
s2sdefault


Un buongiorno a tutti voi cari amici e amiche che seguite questa rubrica del sabato!

Oggi primo sabato del mese di maggio e Festa di San Giuseppe lavoratore patrono di questa Comunità Parrocchiale!!! Grazie per i vostri auguri e la vostra preghiera! 

Festa anche dei Lavoratori. Soprattutto nella situazione attuale, è davvero quanto mai importante ricordare questa memoria e soprattutto operare perché ogni uomo possa vivere dignitosamente grazie al proprio lavoro.

Oggi vi propongo tre articoli:

0
0
0
s2sdefault


Un buongiorno a tutti voi cari amici e amiche che seguite questa rubrichetta del sabato!

Oggi ultimo sabato del mese di aprile, è vigilia anche di un momento ci grande e importante valore civile per noi italiani.

Ecco pertanto che la mail odierna cerca di evidenziare quattro riflessioni e spunti legati a questo evento.

  1. Un 25 aprile nel segno di alcuni Maestri di bene come pietre d’inciampo
  2. Parlare oggi di “Liberazione” vuol anche dire non tacere sullo scandalo continuo della fabbrica e della vendita di armi: Trilioni per le guerre
  3. Un grande “Operatore di pace” è stato certamente don Tonino Bello. Voglio ricordare la sua figura a 28 anni dalla morte: 20 aprile 1993
  4. “Liberazione” è anche poter vivere in un luogo dove è rispettata la libertà di coscienza e quindi di scelta di fede. Purtroppo non è ancora così per troppe persone: Rapporto 2021 sulla libertà religiosa nel mondo

0
0
0
s2sdefault


Un saluto a tutti voi

Questa per me è stata una settimana davvero incredibile tanto che non sono riuscito quasi a guardare nessuna rivista né a leggere articoli che avrebbero potuto interessare anche voi. Mi spiace ma a volte la realtà e le urgenze chiedono di avere la testa altrove.

Segnalo solo una realtà che tra tutte mi ha maggiormente coinvolto.

Nell’arco di otto giorni sono deceduti due preti amici: don Mauro Radice (già viceparroco qui alla S. Giuseppe)  e don Vittorio Bruni, mio primo parroco a Lesmo, dove insieme abbiamo vissuto una esperienza davvero unica e arricchente certamente per noi due come preti e - ne sono certo - anche per l’intera Comunità parrocchiale.

0
0
0
s2sdefault


Carissimi amici e amiche del sabato buona giornata a tutti voi!

Siamo ormai nel tempo liturgico pasquale, tempo che ci ricorda il cammino della Chiesa apostolica e dei primi passi di questa Comunità speciale. Anche oggi, da duemila anni, la Chiesa cerca di camminare dentro questa umanità e di essere portatrice di speranza.

Tre avvenimenti con due testi più uno che vi propongo di andare a cercare voi, se ancora disponibile.

  1. Anzitutto vi propongo la bellissima intervista rilasciata nei giorni scorsi dall’arcivescovo Mario: Milano è una città di solitudini
  2. Mercoledì 7 aprile, dopo due mesi di ospedale per covid, è deceduto don Mauro Radice che fu viceparroco in questa nostra Parrocchia di S. Giuseppe per 16 anni. Sempre presente all’incontro fraterno che due volte all’anno abbiamo vissuto con i preti sia originari che operanti dentro la nostra Comunità, lo ricordiamo tutti con grande affetto. Insieme alla preghiera che abbiamo vissuto in questi giorni per lui, l’ho ricordato con un articolo per il settimanale della Parrocchia di questa domenica: Padri non si nasce, lo si diventa
  3. Un ultimo avvenimento di questi giorni è la morte del teologo svizzero Hans Kung. Al di là di tutta la sua vicenda - raccontata da una parte o dall’altra a volte in modo un po’ ideologico a secondo dei differenti punti di vista – personalmente mi fu un vero toccasana e un nutrimento il piccolo ma quanto mai prezioso libretto dal titolo “Perché sono ancora cristiano” edizioni TEA. Vi consiglio, se lo si trovasse ancora in giro, di leggerlo. A me ha fatto un gran bene ed è stato di grande aiuto; pertanto a mio modesto parere merita ancora oggi una lettura.

0
0
0
s2sdefault


Carissimi amici e amiche del sabato mattina. Anzitutto un saluto a ciascuno di voi!

Oggi è un “sabato speciale”.

È giorno di silenzio e di lutto per la Comunità dei discepoli di Gesù.

È giorno della “discesa agli Inferi”, dove secondo la bellissima iconografia bizantina Cristo scende fino al primo Adamo – immagine e paradigma di ogni uomo -  per risvegliarlo dalla tomba.

È giorno pertanto anche trepidante di attesa.

Vi lascio pertanto per la vostra lettura dei prossimi giorni, tre testi:

  1. Da diciotto anni vivo il ministero come parroco e mai come questa Pasqua, sento forte la fortuna e la grazia di annunciare che Gesù è risorto ed è il Vivente. Infatti, nel solo mese di marzo appena concluso, mese con 31 giorni, nella mia comunità ho celebrato 26 funerali! Davvero una grande fatica personale, quella di accostare i parenti di queste persone decedute e insieme trovare parole di senso durante la celebrazione stessa. Quest’anno, personalmente, sento davvero la festa cristiana della Pasqua come il cuore assoluto e profondo del nostro essere uomini e credenti. È la festa che nonostante la situazione, è la sola che sa dare e dire parole di speranza. Lascio a voi questo articolo che offre alcuni spunti di riflessione che vanno in questa direzione: Pasqua: energia per la resistenza
  2. Vi metto la parte centrale e più interessante di una intervista a Miguel Benasayag, psicoanalista e filosofo: Se la pandemia ci ha resi fragili, la relazione ci renderà forti
  3. Mentre come cristiani in questi prossimi giorni celebreremo la Vita, ancora una riflessione su una realtà drammatica che non ci deve lasciare inerti e distratti: L’Italia ripudia la guerra ma vende le armi

0
0
0
s2sdefault


Un caro saluto a tutti voi!

Entriamo nella Settimana Autentica, cuore della fede dei cristiani da duemila anni.

Per le nostre Comunità, toccate fortemente in questi giorni da tantissime morti (qui da me 20 funerali in 26 giorni di cui 8 solo questa settimana!), la certezza della Resurrezione di Gesù e nostra con Lui, resta davvero il cuore e il fondamento della fede che professiamo e viviamo!

Per questa mia semplice comunicazione settimanale, vi propongo tre testi legati a tre aspetti differenti ma uniti dal desiderio di vivere da protagonisti dentro questa Storia che viviamo:

  1. Vi propongo anzitutto l’articolo che ho scritto per la mia Comunità parrocchiale in occasione di questa Pasqua: Colpito e affondato!
  2. Sempre grandissimo lo scandalo provocato dalla continua e inarrestabile vendita di armi, e noi italiani siamo tra i primi fabbricanti ed esportatori nonostante i drammi che esse causano a milioni di civili innocenti: Patrie vergogne
  3. Volere è potere! Così dice un detto. Occorre avere lucidità di analisi e coraggio di scelte, anche impopolari, se necessario. E papa Francesco, ancora una volta dà l’esempio: Lezioni di economia in pandemia

0
0
0
s2sdefault


Buona giornata a tutti voi cari amici e amiche.

Questa settimana voglio dare una speciale attenzione al tema “vita” anzitutto attraverso due donne, diverse per luogo e tempo, ma accomunate dalla passione per la propria gente.

E poi sempre su questo tema, due sottolineature: una sul tema del concepire/generare e l’altra sulla sua negazione, ovvero l’uccidere.

  1. Uccisa e ritrovata il 13 marzo 1983, tre anni dopo l’uccisione dell’arcivescovo Oscar Romero. L’eredità di Marianella Garcia Villas
  2. Merita inoltre di essere meglio conosciuta anche la testimonianza di una suora birmana, messasi in ginocchio davanti ai militari schierati: Ai militari ho detto
  3. Giovedì prossimo – 25 marzo - la liturgia ricorda una terza donna, Maria, la madre di Gesù e del suo speciale concepimento.

0
0
0
s2sdefault


Un carissimo saluto a tutti voi carissimi amici e amiche.

Oggi è davvero un giorno in cui c’è da fare memoria almeno di due eventi  speciali:

  1. il primo accaduto38 anni fa:l’uccisione di Marianella Garcia Villas, che lavorò gomito a gomito con l’Arcivescovo Oscar Romero. Questa figura (cui è dedicata una Scuola Media in questo quartiere) la riprenderò meglio settimana prossima anche in occasione dell’anniversario dell’uccisione di Romero
  1. il secondo èl’ottavo anniversario della elezione di papa Francesco come Vescovo di Roma.

0
0
0
s2sdefault


Un sincero buongiorno a tutti voi, cari amici e amiche che seguite questa semplice rubrica settimanale.

Due soli testi oggi.

  1. Anzitutto, non ci sono dubbi che l’evento principale di questi giorni sia la visita di papa Francesco in Iraq, terra di grandi tensioni e dove i cristiani, presenti dall’inizio della vita della Chiesa, da anni hanno subito violenze grandissime. Vi invito a seguire con attenzione questa visita, coraggiosa e storica insieme. Di certo riprenderò qualche suo intervento. Per oggi basti questo stralcio che ci aiuta a contestualizzare questa visita: L’Iraq che il papa visiterà
  2. Altro elemento di rilievo è il celebrare la festa delle donne. Ecco al riguardo un articolo triste per il suo contenuto ma intelligente, ironico e pacato nello stesso tempo nel denunciare purtroppo una condizione continuamente denigrata, quella della maternità: Le parole per dirlo

0
0
0
s2sdefault


Buona giornata a tutti voi.

Termina il mese di febbraio e iniziamo ormai il terzo mese dell’anno.

Anche oggi tre aspetti legati alla realtà che viviamo per aiutarci a “stare sul pezzo” dentro le tante notizie che ci vengono fornite:

  1. Anzitutto una riflessione dura ma purtroppo reale legata alla realtà de I ragazzi  ai tempi del covid
  2. Ironico – ma non troppo – l’articolo di Michele Serra sui nuovi progetti di Bezos, l’imprenditore americano fondatore di Amazon: Sulla terra ci si annoia
  3. Un doveroso omaggio all’Ambasciatore italiano ucciso in Congo nei giorni scorsi (chiaramente senza dimenticare il carabiniere Vittorio e l’autista, vittime innocenti insieme a lui): Luca Attanasio e Cordoglio dell’Arcivescovo Mario

0
0
0
s2sdefault


Un saluto a tutti voi carissimi amici e amiche del sabato mattina!

La Chiesa che usa il rito romano ha già iniziato il tempo quaresimale, per noi ambrosiani invece, inizierà domani.

Pertanto anche questo sabato vi propongo quattro testi legati a questo momento che iniziamo a vivere:

  1. Inizio questa settimana inviandovi il Messaggio di papa Francesco per la Quaresima
  2. La fatica di uscire da questa crisi umana oltre che economica e sanitaria, è davvero grande. Vogliamo sentirci uniti al nostro Arcivescovo in questo momento condividendo la sua proposta: Lo strazio dell’impotenza
  3. Inoltre mi permetto di mettere lo scritto che ho messo sul foglio settimanale della mia Comunità: Dagli un taglio
  4. Infine, a governo nuovo ormai in piena funzione, ecco una amara confessione resa pubblica dallo stesso ex ministro. Le competenze

0
0
0
s2sdefault


Un saluto a tutti voi carissimi amici e amiche del sabato mattina!

Anche quest’oggi tre semplici articoli che ho trovato interessante e che pertanto vi segnalo.

  1. A proposito di pandemia e di realtà giovanile (ma non solo), ecco una riflessione davvero stimolante: Il disagio dei nostri giovani
  2. Dal momento che siamo in una realtà internazionale piena di tanti dittatori che schiacciano il loro popolo, ecco un pacato, ironico e speranzoso articolo di Dell’Olio al riguardo: la congiura straniera
  3. Diceva Goya che “Il sonno della ragione genera mostri” (fu il mio tema tra l’altro all’esame di maturità, per cui ricordo bene la citazione!). Mentre migliaia di profughi muoiono per gli stenti del freddo, ecco un esempio di “sonno della ragione” oltre che di buon senso: Lusso animale

0
0
0
s2sdefault


Un saluto a tutti voi carissimi amici e amiche.

Anche oggi, mentre nel nostro Paese è in corso la trattativa per il nuovo governo, ecco alcuni spunti su tre aspetti legati alla vita della Chiesa, della società e dell’umanità:

  1. Ironia, sarcasmo e pillole di verità. Ecco quanto emerge da questa lettera dopo la richiesta del papa di un Sinodo per la Chiesa italiana: Caro Francesco, abbi pietà della Chiesa italiana
  2. Abbiamo vissuto la festa nella memoria di don Bosco. Il tema educativo è sempre più urgente. Ecco qui in modo molto semplice, il succo dell’esperienza educativa di questo Santo, immaginata nella forma dei social odierni: Dieci tweet di don Bosco
  3. Presi da pandemia e da crisi di governo, pochissimi mezzi d’informazione raccontano quanto sta avvenendo in Bosnia.  Ecco la testimonianza sotto forma di intervista di un medico italiano europarlamentare: Il medico Bortolo a Lipa

0
0
0
s2sdefault


CAMMINO COMUNITARIO PARROCCHIALE 2020-21

copertina cammino 20 21

LOGO SCUOLA

Vai all'inizio